Va a fare benzina in Slovenia ma è senza green pass: abbandona l’auto in mezzo al distributore e se ne va

Succede in una stazione di servizio in Slovenia.

Da poco è entrato in vigore il nuovo decreto in Slovenia, secondo il quale tutti sono obbligati ad avere il PCT, l’equivalente del green pass italiano, anche per fare benzina. Non è andato tutto liscio: i primi problemi si sono verificati proprio in una stazione di rifornimento per la benzina.

A riportare la vicenda il quotidiano sloveno NaDlani.si, che racconta di un episodio particolare accaduto presso una stazione Petrol a Brežice. Un automobilista si è presentato per fare benzina al veicolo, ma non avendo il PCT non ha potuto farla. A quel punto il cliente ha chiuso a chiave l’auto e l’ha lasciata nell’area della stazione di servizio. Ad intervenire è stata la polizia, che ha dovuto rimuovere l’auto. Il signore ha immortalato l’accaduto con un video condiviso sui social, ricevendo sia commenti a favore che contro.

I dubbi della Petrol.

La Petrol, continua il giornale sloveno, ha chiesto alle autorità di rivedere l’adeguatezza delle misure presso i punti di rifornimento. In una nota, riportata dal NaDlani.si, scrive che come catena stanno già fornendo i suoi punti vendita degli strumenti utili per proteggersi, come i disinfettanti e i guanti, il problema è un altro. Il cliente, infatti, entra nella stazione di servizio, fa benzina all’aperto e solo dopo esegue il pagamento all’interno del negozio. La Petrol domanda quindi come i suoi dipendenti possono controllare il PCT se il servizio prima è autonomo ed esterno e solo dopo il cliente deve entrare nel punto vendita.

(Visited 43.845 times, 3 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore