In Duomo si celebra la messa contro la guerra: “Favorire il bene in tutte le sue forme”

La messa celebrata a Udine.

“La città di Udine, in queste drammatiche ore in cui il mondo pare scivolare verso il baratro della guerra, è vicina al popolo ucraino e farà la sua parte per aiutare i civili costretti a fuggire dai bombardamenti dell’esercito russo”. Lo dichiara il sindaco di Udine Pietro Fontanini, che ieri ha partecipato alla messa celebrata in Duomo dall’Arcivescovo Andrea Bruno Mazzocato. A rappresentare ufficialmente l’amministrazione alla manifestazione organizzata in piazza XX Settembre è stato invece l’assessore alla cultura Fabrizio Cigolot. 

“Come ha detto il nostro Arcivescovo – precisa Fontanini – la guerra è follia. Ci eravamo illusi che in Europa non avremmo più rivisto distruzione e disperazione, ma il male è ancora presente in mezzo a noi e usa la testa, le braccia e le gambe di chi si allea con lui”. “L’Arcivescovo ci ha esortati a combattere contro il male e a favorire del bene in tutte le forme di cui siamo capaci. A cominciare dall’essere solidali con gli ucraini che già vivono tra noi e accoglienti con chi sta scappando dall’Ucraina”, conclude il sindaco. 

Condividi l'articolo