Ha un malore al termine della ferrata, paura in quota sul Cellon

Il malore sul Monte Cellon.

Un uomo è stato recuperato poco prima delle 14 dall’elisoccorso regionale a causa di un malore dopo aver concluso assieme ad altri compagni di escursione la ferrata Senza Confini sul Monte Cellon, lungo la cresta di confine delle Alpi Carniche ad una quota di circa 2200 metri. L’elisoccorso ha calato nei pressi della cima il tecnico di elisoccorso e il medico che hanno provveduto a stabilizzare il paziente e a posizionarlo all’interno del sacco a depressione ed è stato poi necessario richiedere altro personale per consentire il suo recupero, inviando l’elicottero al campo base presso i Laghetti di Timau.

Qui sono stati caricati a bordo due soccorritori, uno della Guardia di Finanza e uno della stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino i quali, sbarcati nei pressi della cima, hanno trasportato l’uomo una trentina di metri più in là della vetta per consentire un recupero più agevole e sicuro con il verricello.

(Visited 1.099 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore