La campagna di disobbedienza civile per l’ambiente arriva in Carnia

La campagna di disobbedienza civile per il clima.

Ora o mai più, ribelliamoci a ecocidio e genocidio“. Parole forti. Per richiamare all’attenzione il problema dei cambiamenti climatici. Una campagna di disobbedienza civile “nonviolenta radicale volta ad ottenere l’indizione di un’assemblea dei cittadini nazionale sulla crisi climatica ed ecologica”. La Extinction Rebellion fa tappa anche in Friuli, a Fielis di Zuglio, con un incontro pubblico domenica 16 gennaio 2022 alle 17 presso il Bar Trattoria Monte Dauda.

Dopo le prime azioni di disobbedienza civile tra il 6 e il 18 dicembre, durante le quale sono state bloccate alcune delle principali strade di Roma fra cui il Grande Raccordo Anulare, gli attivisti promettono che le azioni si ripeteranno a febbraio e ad aprile.

Il gruppo chiede di affrontare “l’emergenza ecologica prima che sia troppo tardi, aiutando la classe politica a impegnarsi in un programma di azioni più radicali, indispensabili”. Extinction Rebellion chiede, inoltre, di poter scegliere il mondo in cui l’Italia “risponderà all’emergenza climatica ed ecologica in corso”. L’incontro a Fielis di Zuglio è per presentare le iniziative.

Condividi l'articolo