Il disastro dell’incendio di Bibione, pineta distrutta e tantissimi animali morti

Incendio di Bibione, la conta dei danni.

Incendio di Bibione, dopo le fiamme, parte la conta dei danni. Ambientali, prima di tutto. L’incendio che durante lo scorso weekend ha distrutto almeno 40 ettari di pineta secondo una prima sommaria stima avrebbe causato la morte di migliaia di animali, almeno cinquemila, tra tutti quelli che abitano il sottobosco.

Gli alberi andati in cenere sono 25mila, tra pini e pini marittimi, una devastazione stimata dall’Associazione riserva naturale Foce del Tagliamento. Ma i danni sono andati anche oltre la pineta di Bibione, fino ad arrivare a intaccare il pontile della motonave che collega la località veneta con Lignano Sabbiadoro, tanto da costringere alla sospensione per qualche giorno del servizio.

Rimangono da stabilire le cause dell’incendio. La procura di Pordenone, come atto dovuto, ha aperto un fascicolo contro ignoti per incendio doloso, e l’inchiesta è nelle mani della compagnia carabinieri di Portogruaro. Le fiamme, secondo una prima ricostruzione, sarebbero partite dalle sterpaglie nei campi, ma rimangono ancora molti dettagli da chiarire nella vicenda.

Condividi l'articolo