La pandemia non frena il mercato immobiliare e i prezzi continuano a salire

Trend in rialzo per il mercato Fvg.

La pandemia per ora non sembra frenare l’andamento positivo del mercato immobiliare del Friuli Venezia Giulia. Come dimostrato dall’osservatorio di Immobiliare.it (www.immobiliare.it) sul comparto residenziale della regione negli ultimi tre mesi, infatti, i prezzi richiesti da chi vende casa sono aumentati dell’1,4%. Trend al rialzo anche per le locazioni, i cui costi medi recuperano l’1,2% su base trimestrale. Chi vuole comprare casa in Friuli Venezia Giulia, secondo la rilevazione relativa allo scorso settembre, deve mettere in conto una spesa di 1.547 euro al metro quadro. Il prezzo medio dell’affitto, invece, si attesta a 8,2 euro/mq.

Il trend positivo delle compravendite non riguarda però tutti i capoluoghi: Gorizia e Pordenone chiudono infatti il terzo trimestre con oscillazioni al ribasso, rispettivamente del 2,5% e 0,4%. La crescita più importante viene rilevata invece a Trieste (+4,9%), dove i prezzi richiesti da chi vende casa si attestano a circa 1.713 euro/mq, record tra i capoluoghi. Stabile Udine (-0,2%), seconda città più cara in regione con un prezzo richiesto al metro quadro di 1.420 euro. A livello di prezzi Gorizia resta sotto la soglia dei 1.000 euro al mq, molto sotto la media regionale.

Guardando alle locazioni, Gorizia conferma anche in questo comparto il trend negativo con un -1,6% nel trimestre analizzato. Stabili i prezzi degli affitti a Trieste, mentre Pordenone e Udine recuperano rispettivamente 2,4 e 1,3 punti percentuali. Gorizia è anche in questo caso il capoluogo più economico: affittare un bilocale da 65 mq qui costa in media 396 euro al mese contro i 565 necessari a Trieste per la stessa tipologia di appartamento.

(Visited 11.372 times, 1 visits today)

Note sull'autore