Rubano il gasolio dall’azienda e provocano la strage di 15mila polli

Il gasolio rubato da un’azienda avicola di San Vito di Fagagna.

Una strage. Sono almeno 15mila i polli trovati senza vita questa mattina, in un’azienda avicola di San Vito di Fagagna. Una scena orribile quella che si sono trovati di fronte i carabinieri della stazione di Fagagna, insieme ai vigili del fuoco di Udine, intervenuti sul posto dopo la chiamata del titolare dell’azienda. Un disastro di enormi proporzioni forse nemmeno aspettato dai ladri che nella notte sono penetrati nel capannone di San Vito con l’idea di rubare il gasolio.

Ma era quel gasolio che alimentava il gruppo elettrogeno dell’impianto di areazione dell’allevamento, che dava l’ossigeno ai polli. Mancano il combustibile si è bloccato il macchinario e di conseguenza l’ingresso dell’aria facendoli morire asfissiati. I carabinieri della Compagnia di Udine guidati dal comandante Romolo Mastrolia stanno ora indagando per furto aggravato e uccisione di animali. Il danno complessivo è ancora in corso di quantificazione.

Condividi l'articolo