Vaccino per i bambini da fine dicembre, come prenotare in Fvg e cosa sapere

Il vaccino contro il coronavirus dai 5 e gli 11 anni.

Partito il conto alla rovescia in tutta Italia, quindi anche in Friuli Venezia Giulia, il via al vaccino per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, che potrebbe essere a fine dicembre. L’ipotesi più accreditata è che le prime dosi potrebbero iniziare dal 16 dicembre. Il vaccino non è obbligatorio per i più piccoli, perché non è previsto per loro il Green pass. L’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, ha reso noto che in quella fascia i benefici superano di molto i rischi, e che da uno studio condotto su 2.000 bimbi, “il vaccino è risultato dunque efficace al 90,7% nel prevenire il Covid sintomatico”. Ecco di seguito come fare per prenotarsi e quali possono essere gli eventuali effetti collaterali.

La prenotazione.

Per i genitori che desiderano prenotare la somministrazione del vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, le modalità sono quelle già adottate per gli adulti. Per questo motivo, la prenotazione sarà possibile tramite i portali online e i numeri dedicati della Regione.

Prima della vaccinazione non sono necessarie analisi cliniche preventive o preparazione specifica. È consigliabile però fare riferimento al proprio medico di base per eventuali indicazioni. Molto probabile che saranno esclusi i bambini con asma grave, allergie note agli eccipienti presenti nel medicinale, coloro che sono in cura con farmaci immunomodulatori o biologici.

Il vaccino per i bambini.

Il vaccino che verrà inoculato sarà il Comirnaty della Pfizer, in due dosi. Tra la prima e la seconda vaccinazione dovranno passare tre settimane. Rispetto ai grandi, per i più piccoli cambia il dosaggio. I bambini infatti riceveranno 10 microgrammi, rispetto ai 30 microgrammi per gli adulti. Fondamentale è che il giorno del vaccino ad accompagnare il bambino ci sia uno dei due genitori. I vaccini potranno essere effettuati negli hub già presenti, nelle farmacie che aderiranno alla campagna e negli studi dei propri medici pediatri di base.

Gli effetti collaterali.

Una volta eseguito il vaccino, nelle ore e nei giorni seguenti c’è la possibilità che si manifestino degli effetti collaterali. L’Ema ha chiarito che potranno essere simili a quelli osservati negli adulti, ma in modo lieve e di durata più breve. Tra i vari effetti indesiderati possono esserci: dolore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, arrossamento e gonfiore al sito di iniezione, dolore muscolare e brividi. Per attenuare i sintomi, sempre su indicazione medica, si può ricorrere alla tachipirina con dosaggio pediatrico.

Condividi l'articolo