Gemona piange Calderini, una vita in prima fila per aiutare gli altri

La scomparsa a Gemona di Giovanni Calderini.

Gemona è in lutto per Giovanni Calderini. È scomparso ieri sera a soli 53 anni, vinto da un’improvvisa crisi respiratoria che non gli ha lasciato scampo.

Una persona che si è sempre messa a disposizione degli altri. Educatore per persone disabili, è stato un punto di forza della Protezione civile di Gemona per lungo tempo. Tra le sue passioni, anche quella per il mondo del teatro: si è disimpegnato, da tecnico, in diverse strutture della regione.

La notizia della sua scomparsa ha destato profondo cordoglio in tutta Gemona. Tanti gli amici che hanno voluto ricordare il “Gjiova”. Pieno di commozione l’omaggio a Calderini da parte del sindaco di Gemona, Roberto Revelant: “Mandi Giovanni – scrive sui social – ti ho conosciuto da ragazzino tra Salcons e Osais, poi in Glemonensis; un animatore di quelli “fighi” per noi allora adolescenti. Ci siamo ritrovati più tardi attraverso la tua collaborazione con la Protezione civile comunale, continuando nella tua dedizione al volontariato che ti ha sempre contraddistinto in tutta la tua vita, incrociandoci anche per attività con il nostro Comune. Non avrei pensato di salutarti così presto – conclude Revelant -. Sei sempre stata una persona buona. Come dicevi tu, Mandi e grazie di dut.

I funerali di Calderini sono in programma per sabato alle 15.30 a Gemona.

(Visited 6.755 times, 7 visits today)

Note sull'autore