Dal Friuli alla Florida per diventare piloti: “Quanta emozione nel primo volo”

Diario dalla Florida per gli studenti dell’Istituto Nobile di Fagagna.

È la sensazione del volo la cosa più bella e gli allievi dell’Istituto Nobile di Fagagna la stanno provando, ma a migliaia di km da qui: a Merrit Island, in Florida. Sono partiti i primi di agosto per coronare il sogno di diventare pilota. Oggi con emozione raccontano la loro prima lezione di volo e l’inizio di questo percorso.

Il racconto dei ragazzi.

“Avevamo già volato con i simulatori, e devo ammettere che il concetto del volo è lo stesso. Ma quando sei in alto il tuo corpo lo sente. E’ una sensazione fisica diversa. E questa ovviamente il simulatore non te la può dare”, a farsi portavoce del gruppo di 7 ragazzi di 17 anni partiti per le 6 settimane di addestramento è Kazi Enus Hossain, quello che ha volato per primo.

E sempre Kasi Enus ci racconta in cosa consiste l’addestramento che hanno iniziato quello che gli darà in mano il brevetto di pilota privato: “Qua si vola ogni giorno, e ogni giorno si fanno cose diverse. Si impara sempre qualcosa di nuovo”, racconta il ragazzo con entusiasmo.

L’organizzazione è massima. Gli istruttori ci chiedo di fare il preflight, cioè controllare con cura che ogni cosa nell’aereo si apposto e sia tutto sicuro. Lo facciamo noi in anticipo così da avere più tempo da passare in volo. E più tempo si passa in volo più si impara ogni giorno qualcosa di nuovo”. Ci sono anche corsi teorici, e si fanno delle prove scritte.

Ma ad attrarre di più è la pratica, salire su quel sognato marchingegno con le ali. I Pa28-161, è questo il tipo di aerei con cui si esercitano. Le esercitazioni invece durano un’ora e mezza, di cui ogni minuto è apprezzato dai 7 ragazzi. “Poi la sera ci riposiamo”, conclude Kazi Enus, “usciamo poco perché fa parecchio caldo qui in Florida”. Poi il giorno dopo si riparte per un’altra avventura nei cieli.

Condividi l'articolo