Come fare lo Zûf, la crema di zucca ideale per le purcitade

Come preparare lo Zûf.

Lo Zûf, ovvero la crema di zucca, era uno dei piatti più nutrienti che venivano cucinati in passato. Essendo la zucca un cucurbitaceo molto sostanzioso, si prestava perfettamente per quelle ricette volte a sfamare intere famiglie che al tempo non versavano in buone condizioni economiche e che erano costrette a lavorare per molte ore al giorno.

Veniva proposto principalmente come primo piatto al mattino, una colazione a base di zucca e proteine del latte che donava la giusta energia per affrontare la giornata impegnativa da trascorrere nei campi.

Soprattutto nelle zone carniche, questa ricetta veniva proposta nel periodo autunnale avanzato, quando il sole sorge tardi e la terra ci mette un po’ a scaldarsi.

Lo Zûf poteva essere consumato sia bollente che raffreddato da un po’ di latte, che lo rendeva ancora più cremoso.

Questa pietanza poteva essere proposta anche in alcune occasioni particolari, come durante la purcitade, ovvero quando si ammazzava il maiale e si organizzava una grande festa con tutto il vicinato.

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di zucca gialla
  • 250 grammi di farina di mais
  • 1 litro di acqua
  • Latte
  • Zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • burro

Per prima cosa, la zucca va pulita e tagliata a pezzi, dopodiché, la si andrà a lessare in abbondante acqua salata per circa 20 minuti. Scolatela e usate il passaverdure per raccogliere la crema in una casseruola.

Mettetela sul fuoco con un po’ di burro, aggiungete le due farine a pioggia, assicurandovi di tenere sempre mescolato con il mestolo rigorosamente di legno. La cottura dovrà durare almeno 40 minuti, durante i quali dovrete continuare a mescolare. Prima di servire, lasciate che la crema si addensi.

Condividi l'articolo