Il muro di cinta dell’abbazia di Rosazzo sta crollando, parte il recupero

Sopralluogo dell’assessore regionale Pizzimenti a Manzano.

Recuperare il muro di cinta dell’abbazia di Rosazzo, che sta crollando e necessita di un consolidamento urgente, e mettere in sicurezza la ex provinciale 19 da improvvise cadute massi.

Sono i lavori programmati dalla Regione, il cui assessore alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, ha voluto guardare in prima persona prima della partenza recandosi nel complesso dell’abbazia Rosazzo.

Intervento da 900 mila euro.

“La mia proposta per rispondere alla richiesta dell’arcivescovo di Udine è stata approvata dal Consiglio regionale in sede di assestamento di bilancio nei giorni scorsi – ha spiegato Pizzimenti –. Si tratta di un finanziamento cospicuo, ovvero 900mila euro, ma l’aula lo ha ritenuto doveroso sia per la sicurezza stradale sia per preservare la bellezza del patrimonio architettonico”.

Durante il sopralluogo Pizzimenti era accompagnato dal direttore della Fondazione dell’abbazia di Rosazzo, monsignor Sergio di Giusto, e dal sindaco e dall’assessore del Comune di Manzano Piero Furlani e Daniele Macorig. Pizzimenti ha visitato tutto il sito dell’abbazia, complesso storico risalente al XI secolo, gioiello del patrimonio culturale, architettonico e paesaggistico nel cuore dei Colli orientali del Friuli, luogo di spiritualità e cultura, sede di mostre d’arte, concerti, conferenze ed eventi e che è stato oggetto anche di recenti restauri negli immobili di proprietà dell’Arcidiocesi di Udine.

(Visited 374 times, 1 visits today)

Note sull'autore