“Stop ai lavori sul Torre” Attivisti e apicoltori fermano le ruspe

Interrotti i lavori lungo la sponda destra del Torre.

Battaglia vinta quella degli attivisti e apicoltori contro i lavori lungo la sponda destra del Torre, tra Pavia di Udine e Percoto. Questa mattina, intorno alle 9, i mezzi usati per tagliare gli alberi nella zona verde, cresciuta in modo spontaneo vicino l’argine, si sono allontananti a seguito delle numerose proteste da parte di cittadini, ambientalisti e apicoltori. Per quella zona infatti erano previsti dei lavori di cippatura, che dopo l’azione di questa mattina sono stati rinviati a data da destinarsi.

Le proteste.

A lanciare l’allarme erano stati gli apicoltori della zona, tra i quali Gabriele Filiputti, apicoltore e agricoltore. Filiputti aveva creato una petizione per fermare i lavori ed effettuate delle nuove perizie aggiornate. L’appello lanciato da Filiputti ha trovato pieno coinvolgimento da parte di molte persone, tra le quali Elsa Merlino, che era riuscita a bloccare i lavori sui prati del Torre a Primulacco, e Beppino Govetto, sindaco di Pavia di Udine.

La preoccupazione degli attivisti è che in caso si verifichi una piena del torrente, l’acqua possa raggiugnere i campi e alcune abitazioni dei dintorni. Per questo motivo, il gruppo che presto diventerà comitato, chiedono prima l’esportazione della ghiaia per garantire più sicurezza e poi i lavori di taglio degli alberi. Inoltre, per il gruppo tutti queste azioni devono rispettare l’esobosco presente: 8 ettari di barriera naturale, dove le api pascolano 3 numerosi animali selvatici trovano rifugio.

(Visited 600 times, 1 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore