Con il furgone pieno di profumi e taniche di benzina rubati da un autogrill

I controlli lungo l’autostrada A34 a Villesse.

Nella mattinata del 25 novembre scorso, lungo l’autostrada A/34 nei pressi dello svincolo di Villesse, un cittadino straniero è stato posto in stato di fermo dal personale della polizia stradale di Gorizia. L’uomo, diretto in Slovenia, viaggiava a bordo di un furgone con targa straniera. Durante il controllo del veicolo gli agenti hanno notato che all’interno del vano di carico erano presenti 28 colli di articoli da profumeria e alcune taniche contenenti 80 litri di carburante, merce della quale il conducente non ha saputo fornire né documentazione né informazioni convincenti. Durante la perquisizione del veicolo, venivano inoltre rinvenuti numerosi attrezzi da scasso ed altri spesso utilizzati per la commissione di furti di gasolio. 

Durante i primi e sommari accertamenti, svolti presso la Sezione di polizia stradale, è stata contattata la ditta lombarda che aveva imballato la merce e si è appurato che la stessa era stata affidata il giorno prima ad un autotrasportatore polacco per un totale di 71 colli. I successivi accertamenti, hanno permesso di verificare che la merce risultava essere provento di furto, commesso nella notte precedente, perpetrato in un’area di servizio in Austria vicino al confine con l’Italia. Pertanto il trentenne, indagato in stato di fermo per ricettazione e furto aggravato, è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale “A. Bigazzi” a disposizione della locale Autorità Giudiziaria. La merce, del valore di circa 75.000 euro, verrà restituita agli aventi diritto.

Condividi l'articolo