Morto nello schianto sulla A23 all’altezza di Buja: c’è un indagato

Le indagini sull’incidente mortale in A23.

C’è un indagato per il tragico incidente sulla A23 all’altezza di Buja, che è costato la vita al 21enne Alessandro Paolini. Subito dopo il terribile scontro la Procura di Udine aveva aperto un fascicolo per omicidio stradale.

Nel registro degli indagati per ora risulta iscritto il collega del giovane, un 23enne che quella mattina del 27 aprile si trovava alla guida, rimasto anche lui ferito nell’incidente. Intanto proseguono le indagini per stabilire cosa sia accaduto precisamente e per chiarire la dinamica potrebbe essere necessaria la consulenza degli esperti.

Dai primi rilievi sembrerebbe però escluso che a causare l’incidente sia stata l’alta velocità: i due mezzi, il furgoncino e il tir, viaggiavano entro i limiti di velocità. Resta da capire come mai quindi il furgoncino sia andato a sbattere contro il retro del tir: un’impatto violentissimo tra la parte posteriore sinistra del mezzo pesante e il lato del furgoncino dove era seduto Alessandro. Al momento non risultano contestazioni per il 56enne alla guida del camion: secondo le verifiche sembrerebbe che il mezzo stava proseguendo sulla propria carreggiata ad un’andatura costante.

(Visited 2.159 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore