Omicidio di Udine, convalidato il fermo, ma l’accusato nega tutto

Convalidato il fermo per l’omicidio di Udine.

E’ stato convalidato il fermo per Vincenzo Paglialonga, il 41enne accusato di aver ucciso a coltellate la vicina di casa Lauretta Toffoli, in via della Valle a Udine.

Durante l’udienza di convalida l’uomo ha respinto ogni accusa spiegando che con la morte della 74enne non c’entra nulla. Al termine il giudice per le indagini preliminari ha convalidato il provvedimento e il 41enne resta dunque nel carcere di Udine.

Intanto proseguono le indagini da parte della polizia anche nell’appartamento del 41enne, dove la polizia ha sequestrato un coltello che potrebbe essere compatibile con le ferite sul corpo della 74enne.

Condividi l'articolo