Raffica di Cartelle esattoriali in arrivo. Dimezzati i tempi per pagare gli avvisi bonari

In arrivo una raffica di cartelle esattoriali.

Per imprese e cittadini alle prese con inflazione e caro bollette ora potrebbe arrivare una nuova stangata. Sono le cartelle esattoriali che sono state “congelate” con l’emergenza covid e che a settembre potrebbero ripartire.

Delle circa 20 milioni di cartelle in stand by più di due terzi potrebbero essere recapitate tra settembre e fine anno. Lo prevede la bozza di convenzione tra Agenzia delle Entrate e Ministero dell’Economia per il trienni 2022-2024 con l’invio del 70% delle cartelle relative al 2020 e 2021 entro la fine di quest’anno. Il restante 30% sarà inviato nel 2023.

Vengono anche dimezzati i tempi di pagamento per gli avvisi bonari relativi a Irpef e Iva dopo i controlli sulle dichiarazioni dei redditi. Terminato il periodo di sospensione, i giorni per regolarizzare la propria posizione passano da 60 a 30.

Condividi l'articolo