Si tuffano in mare a Punta Sdobba, rischiano di annegare per la corrente: salvati due 45enni del Goriziano

Il salvataggio a Punta Sdobba di due residenti nel Goriziano.

Li hanno notati sbracciarsi e chiedere aiuto in mare. E sono arrivati giusto in tempo per salvare loro la vita. Protagonisti due agenti della Questura di Trieste che, alle 17.30 di ieri, hanno soccorso con le moto d’acqua due uomini del 1976 nati e residenti nel Goriziano.

I due si trovavano in località Punto Sdobba, verso le foci dell’Isonzo. I poliziotti, mentre transitavano nei paraggi con le moto d’acqua, hanno subito capito che qualcosa non andava.

Secondo la prima ricostruzione, i 45enni erano a bordo di una pilotina di 5 metri. Uno dei due ha deciso di fare un tuffo in acqua ma, a causa della forte corrente, è stato trascinato lontano. Il proprietario della barca, per soccorrere l’amico, si è tuffato pure lui, andando però in difficoltà al pari dell’altro.

La loro fortuna è stata l’arrivo delle moto d’acqua, con gli agenti che li hanno issati – non senza difficoltà – a bordo dei mezzi, rassicurandoli e prestando loro assistenza. Non è stato necessario l’intervento dei sanitari. I due coinvolti hanno davvero rischiato molto, viste le condizioni del mare e il fatto che avessero già bevuto dell’acqua. I poliziotti hanno davvero salvato loro la vita.

(Visited 856 times, 1 visits today)

Note sull'autore