Elezioni comunali in Fvg, i risultati delle votazioni

I risultati delle elezioni comunali in Fvg.

Tutti i seggi elettorali dei 33 Comuni del Friuli Venezia Giulia i cui cittadini sono stati chiamati al voto per le elezioni amministrative si sono regolarmente costituiti per dare avvio alle operazioni di scrutinio.

I primi risultati sono arrivati ieri quando tra i Comuni che si sono presentati al voto con un solo candidato, infatti, hanno superato il quorum nei comuni di Arta Terme (Andrea Faccin), Cimolais (Davide Protti), Montenars (Claudio Sandruvi), Preone (Andrea Matinis), Savogna (Tatiana Bragalini), Sutrio (Manlio Mattia), Sagrado (Marco Vittori). Niente da fare invece, per appena 28 votanti, a Vito d’Asio: il comune sarà commissariato.

I risultati.

Azzano Decimo 
Ad Azzano Decimo si andrà al ballottaggio tra Massimo Piccini (31,39%) ed Enrico Guin (28,68%).

Arta Terme 
Andrea Faccin, appoggiato dalla lista Futuro e continuità per Arta Terme è stato eletto sindaco del Comune di Arta Terme con 982 voti validi.

Aviano
Paolo Tassan-Zanin
, appoggiato dalle liste Facciamo futuro sindaco Paolo Tassan Zanin e Aviano merita di più Paolo Tassan Zanin Sindaco, è stato eletto sindaco del Comune di Aviano con 1.385 voti, pari al 34,85 per cento delle schede valide. Ilario De Marco Zompit (Lega Fvg per Salvini premier, De Marco Sindaco Fratelli d’Italia, Per Aviano, Prima Aviano prima) ha ottenuto il 32,41 per cento dei voti (1.288), mentre Angela Tassan-Mangina (Aviano al centro, Il bene comune per Aviano, Partito Democratico), il 29,14 per cento dei voti (1.158). Infine Giacinto Cimolai (Città Futura per Aviano) ha ottenuto il 3,6 per cento dei voti (143).

Bordano
Gianluigi Colomba
, appoggiato dalla lista Insieme per Bordano e Interneppo, è stato eletto sindaco del Comune di Bordano con 229 voti, pari al 50,55 per cento delle schede valide. Enore Picco (Par Bordan & Tarnep), ha ottenuto il 49,45 per cento dei voti (224).

Buja
Silvia Maria Pezzetta
, appoggiata dalle liste Fratelli d’Italia, Buja al centro, Lega-Salvini premier, è stata eletta sindaco del Comune di Buja con 1.164 voti, pari al 36,71 per cento delle schede valide. Giovanni Calligaro (Valori lavoro famiglia, Habitat sanus, Lista per Buja, Blocco Civico), ha ottenuto il 35,07 per cento dei voti (1.112), mentre Giulia Mattiussi (A Buja si può – Insieme – A Buje si pues), il 28,22 per cento dei voti (895).

Casarsa della Delizia
Claudio Colussi, appoggiato dalle liste Centro destra per cambiare, Lista civica Il Comune del fare, è stato eletto sindaco del Comune di Casarsa della Delizia con 2.193 voti, pari al 62,82 per cento delle schede valide. Flavia Leonarduzzi (Partito democratico, Cittadini protagonisti), ha ottenuto il 37,18 per cento dei voti (1.298)

Cervignano del Friuli 
Andrea Balducci, appoggiato dalla lista Lacittà possibile, è stato eletto sindaco del Comune di Cervignano del Friuli con 2.113 voti, pari al 34,89 per cento delle schede valide. Andrea Zampar (Il Ponte), ha ottenuto il 34,53 per cento dei voti (2.091), mentre Federica Maule (Cervignano Vale, Le fontane), il 23,32 per cento dei voti (1.412). Infine Giuseppe Soranzo (CAMBIAmenti per Cervignano), ha ottenuto il 7,27 per cento dei voti (440).

Cimolais 
Il sindaco uscente Davide Protti (Thimolei il paese che vorrei) raggiunge il quorum. Appoggiato dalla lista Thimolei, il paese che vorrei 2022, è stato confermato sindaco del Comune di Cimolais con 153 voti validi.

Clauzetto 
Giuliano Cescutti, appoggiato dalla lista Clauzetto vivrà, è stato eletto sindaco del Comune di Clauzetto con 167 voti, pari al 73,57 per cento delle schede valide. Alessandro Zannier (In marcia per Clauzetto), ha ottenuto il 26,43 per cento dei voti (60).

Codroipo 
Sarà ballottaggio a Codroipo tra Guido Nardini (49,32%) e Gianluca Mauro (42,31%). Staccato Graziano Ganzit (8,51%).

Cormons
Roberto Felcaro, appoggiato dalle liste Direzione Cormons e Start Cormons, è stato confermato sindaco del Comune di Cormons con 2.220 voti, pari al 60,26 per cento delle schede valide. Elena Gasparin (Uniti per Cormons, Nuova Cormons, Elena Gasparin sindaco e Progetto per Cormons) ha ottenuto il 39,74 per cento dei voti (1.464).

Duino Aurisina 
Igor Gabrovec
, appoggiato dalle liste Per il Golfo za zaliv-Verdi Zeleni, Partito Democratico, Partito della Rifondazione Comunista e Squadra in Comune/Zdruzena Ekipa, è stato eletto sindaco del Comune di Duino Aurisina/Devin Nabrežina con 2.045 voti, pari al 51,45 per cento delle schede valide. Daniela Pallotta (Noi con Duino Aurisina per Pallotta sindaco, Lista Pallotta, Lega, Alleanza per Duino Aurisina, Forza Duino Aurisina), ha ottenuto il 48,55 per cento dei voti (1.930).

Fontanafredda 
Michele Pegolo, appoggiato dalle liste Pegolo le persone al centro delle scelte, Pegolo sindaco Fratelli d’Italia, Lega-Forza Italia e Progetto Fvg, è stato confermato sindaco del Comune di Fontanafredda con 4.057 voti, pariall’80,75 per cento delle schede valide. Paolo Bertossi (Cittadini, Idee in Comune) ha ottenuto il 9,89 per cento dei voti (497), mentre Adriana Del Tedesco (Partito Democratico), il 9,36 per cento dei voti (470).

Gorizia
A Gorizia si andrà al ballottaggio tra il sindaco uscente Rodolfo Ziberna è avanti con il 42,68% e Laura Fasiolo (31,59%)

Lignano Sabbiadoro
Laura Giorgi, appoggiata dalle liste G3nerazioni per Laura Giorgi, Forza Italia, Lega, Forza Lignano e Fratelli d’Italia, è stata eletta sindaco del Comune di Lignano Sabbiadoro con 1.407 voti, pari al 41,66 per cento delle schede valide. Alessandro Marosa (Marosa sindaco pensieri liberi, Civicamente, Giovane Lignano e Comunità Lignano-Lignano vola) ha ottenuto il 41,07 per cento dei voti (1.387), mentre Maria Cristina Clementi (Obiettivo Lignano e Vivi Lignano), con il 9,33 per cento dei voti (315). Infine Alessandro Santin (Lignano crescita e sviluppo Santin sindaco) ha ottenuto il 7,94 per cento dei voti (268).


Maniago 
Umberto Scarabello, appoggiato dalle liste Alleanza per Maniago e Fiducia nel futuro, è stato eletto sindaco del Comune di Maniago con 2.936 voti, pari al 59,24 per cento delle schede valide. Domenico Marzullo (Uniti per Maniago, Forza Italia-Nuova linfa a Maniago, Marzullo sindaco Fratelli d’Italia), ha ottenuto il 21,97 per cento dei voti (1.089) mentre Leonardo Esposito (Lega-Semplicemente noi e Maniago a colori), ottiene il  18,79 per cento dei voti (931)

Monfalcone
Anna Maria Cisint, appoggiata dalle liste Lega Fvg Salvini Premier, Progetto Fvg per Monfalcone – Forza Italia Berlusconi con Cisint, Fratelli d’Italia, Cisint per Monfalcone, Noi con l’Italia Cisint Sindaco, Monfalcone Vola Lista civica, è stata confermata al primo turno sindaco del Comune di Monfalcone con 7.500 voti, pari al 72,4 per cento delle schede valide. Cristiana Morsolin (Officina di ideeali – Progressisti per Monfalcone, Partecipare per Monfalcone, Partito Democratico, Movimento 5 stelle, La Sinistra per Monfalcone), ha ottenuto il 24,09 per cento dei voti (2.496), mentre Francesco Orlando (Verità e libertà assieme VeLA, Territorio e libertà), con il 3,5 per cento dei voti (363).

Montenars
Claudio Sandruvi, appoggiato dalle liste Un domani per Montenars e Con il cuore per Montenars, è stato confermato sindaco del Comune di Montenars con 279 voti validi.

Nimis
Giorgio Bertolla, appoggiato dalle liste Nimis al Centro, Uniti per Nimis, è stato eletto sindaco del Comune di Nimis con 656 voti, pari al 53,03 per cento delle schede valide. Gloria Bressani (Rinnova Nimis) ha ottenuto il 46,97% per cento dei voti (581)

Pagnacco
Laura Sandruvi, appoggiata dalle liste Il Nostro Comune, Intesa Democratica Lista Civica per Laura Sandruvi Sindaco, è stata eletta sindaco del Comune di Pagnacco con 1.528 voti, pari al 64,61 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti Anna Freschi (Insieme per Plaino e Pagnacco Anna Freschi Sindaco, Al Centro Pagnacco Evolve Anna Freschi Sindaco), con il 35,39 per cento dei voti (837).

Pocenia
Debora Furlan, appoggiata dalle liste Insieme per la Rinascita, Energia Giovani, è stata eletta sindaco del Comune di Pocenia con 615 voti, pari al 50,74 per cento delle schede valide. Irene Betto (Primavera Giovani, Rinnovare per Crescere Pocenia Torsa Paradiso Roveredo), ha ottenuto il 49,26 per cento dei voti (597).

Prata di Pordenone
Katia Cescon
, appoggiata dalle liste Lega per Salvini Premier Cescon Sindaco, Insieme per Prata, è stata eletta sindaco del Comune di Prata di Pordenone con 1.641 voti, pari al 47,46 per cento delle schede valide. Daya De Nardi (Lista Civica De Nardi Giovani per Prata, De Nardi Sindaco Fratelli d’Italia, De Nardi Sindaco Prata per Prata Lista Civica), ha ottenuto il 46,07 per cento dei voti (1.593). Più staccato Antonio Di Capua (Partito Democratico), con il 6,48 per cento dei voti (224).


Preone 
Andrea Martinis (Preone Civica) raggiunge il quorum. Appoggiato dalla lista Preone Civica, è stato eletto sindaco del Comune di Preone con 130 voti validi.

Rochi dei Legionari 
Mauro Benvenuto
, appoggiato dalle liste Partito Democratico, Ronchi Domani Benvenuto Sindaco, Ronchi al centro Benvenuto Sindaco, è stato eletto sindaco del Comune di Ronchi dei Legionari con 1.533 voti, pari al 30,67 per cento delle schede valide. Vincenzo Borgia (Lista Civica Borgia, Noi con l’Italia Borgia Sindaco, Lega Fvg per Salvini Premier e Fratelli d’Italia per Borgia Sindaco, Progetto Fvg Borgia Sindaco), ha ottanuto il 27,39 per cento dei voti (1.369)Più staccati Livio Vecchiet (Lista Civica Insieme per Ronchi, Idee in comune), con il 15,27 per cento dei voti (763), Sara Bragato (Obiettivo Giovani Ronchi dei Legionari, Lista Ronchi 2030, La Sinistra Ronchi Bene Comune), con il 13,73 per cento dei voti (686) e infine Massimo Di Bert (Vermegliano Domani Di Bert Sindaco, Nuova Era Di Bert Sindaco Ronchi dei Legionari), con il 12,95 per cento dei voti (647).

Sagrado 
Marco Vittori, appoggiato dalla lista Lista Civica Agire comune con Marco Vittori è stato confermato sindaco del Comune di Sagrado con 983 voti validi.

San Canzian d’Isonzo 
Claudio Fratta
, appoggiato dalle liste Sinistra Ambiente Solidarietà, Partito Democratico, Insieme con Claudio Fratta, è stato confermato sindaco del Comune di San Canzian d’Isonzo con 1.212 voti, pari al 49,23 per cento delle schede valide. Silvia Caruso (Con Silvia Fare Centro, Lista Civica Svolta Ecologica, Lista Civica La Nuova San Canzian) ha ottenuto il 38,34 per cento dei voti (944) Ciro De Simone Sorrentino (Per San Canzian Fratelli d’Italia Lega Salvini Premier Noi con l’Italia Popolo della Famiglia Progetto Fvg), si ferma al 12,43% per cento dei voti (306).

Savogna 
Quorum raggiunto per Tatiana Bragalini (Lista civica). Appoggiata dalla lista Lista Civica, è stata eletta sindaco del Comune di Savogna con 193 voti validi.

Sutrio 
Manlio Mattia, appoggiato dalla lista Continuità per lo sviluppo Sutrio artigianato e turismo, è stato confermato sindaco del Comune di Sutrio con 528 voti validi. Essendo l’unico candidato sindaco, come previsto della legge regionale 19 del 2013, il quorum per rendere valida l’elezione è stato calcolato detraendo dagli aventi diritto al voto i cittadini iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero

Taipana 
Alan Cecutti, appoggiato dalla lista Noi il fiume e la montagna, è stato confermato sindaco del Comune di Taipana con 253 voti, pari all’88,15 per cento delle schede valide. Sonia De Simon (Taipana Futura), ha ottenuto l’11,85 per cento dei voti (34).

Tarvisio
Renzo Zanette, appoggiato dalle liste Insieme per Tarvisio Zanette sindaco, Fratelli d’Italia – Vivi Tarvisio e Lega Salvini Premier – Prima Tarvisio!, è stato confermato sindaco del Comune di Tarvisio con 1.452 voti, pari al 65,38 per cento delle schede valide. Renato Carlantoni (Oltre, Con Noi), ha ottenuto il 34,62 per cento dei voti (769).

Tolmezzo
Roberto Vicentini, appoggiato dalle liste Per Tolmezzo con Vicentini, Lega Fvg Prima Tolmezzo, Fratelli d’Italia, è stato eletto sindaco del Comune di Tolmezzo con 2.361 voti, pari al 47,52 per cento delle schede valide. Fabiola De Martino (C’entro, Insieme, Tolmezzo 2030) ha ottenuto il 33,6 per cento dei voti (1.669), mentre Marco Craighero (Tolmezzo bene comune, Tolmezzo futura con la Carnia, Tolmezzo Verde) il 18,88 per cento dei voti (938).


Tricesimo
Giorgio Baiutti, appoggiato dalle liste Insieme per Tricesimo Baiutti sindaco e Innova Tricesimo con Baiutti sindaco, è stato confermato sindaco del Comune di Tricesimo con 2.310 voti, pari al 73,61 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti Andrea Mansutti (Idea in Comune – Mansutti sindaco), con il 22,15 per cento dei voti (695) e Sergio Bertossio (Blocco civico Tricesimo solidale), con il 4,24 per cento dei voti (133).

Vito d’Asio
A Vito d’Asio, in cui si presentava un unico candidato, Luciano Cedolin appoggiato dalla lista Insieme per il bene comune (che ha ottenuto 246 preferenze, equivalenti al totale dei voti validi espressi), non è stato raggiunto il quorum per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale.
Nel Comune della Val d’Arzino hanno votato 274 aventi diritto al voto (19%), al di sotto del numero minimo di 302 votanti necessario per raggiungere il quorum. Per un anno quindi il Comune sarà retto da un commissario che verrà nominato dalla Regione.








Condividi l'articolo