La benzina riprende a salire in Fvg, già sfiorati i 2 euro. E in Slovenia tornano le code

Aumenta il prezzo della benzina, tornano le code in Slovenia.

Il prezzo della benzina torna a salire in Friuli Venezia Giulia, e ricominciano le code verso la Slovenia. Secondo le ultime rilevazioni di Quotidiano energia, infatti il servito torna in alcuni distributori a superare la fatidica soglia dei 2 euro per litro. Per quel che riguarda invece la modalità self, il prezzo medio nazionale della benzina risulterebbe di 1,783 euro/litro, una decina di centesimi in meno per i marchi no logo.

Stesso destino per il diesel: il prezzo medio self aumenta a 1,795 euro/litro (contro 1,786). La media del diesel servito cresce a 1,936 euro/litro (contro 1,930), mentre per i no logo risulta intorno a 1,841. I prezzi praticati del Gpl vanno da 0,849 a 0,868 euro/litro (no logo 0,855). Infine, il prezzo medio del metano auto si posiziona tra 2,058 e 2,307 (no logo 2,067).

Inevitabile che come conseguenza rischino di riformarsi le code dirette a fare rifornimento in Slovenia: da domani il prezzo medio della benzina, oltre confine, risulterebbe essere di 1,60 euro al litro, 1,80 invece quello del diesel. Ma la Slovenia ha deciso di non prorogare il blocco dei prezzi, che dal primo maggio tornerà quindi ad essere liberalizzato.

Condividi l'articolo