Truffa delle case di riposo, l’appello dei sindacati: “Tutelare i lavoratori”

Una struttura di Sereni Orizzonti in via Podgora a Udine

Il commento.

L’organizzazione sindacale Uiltu Cs Fvg – che raccoglie diversi professionisti del settore delle case di riposo – è a conoscenza delle vicissitudini giudiziarie della società Sereni Orizzonti, a seguito dell’operazione condotta dalla guardia di finanza di Udine e coordinata dalla procura della repubblica.

“In questa fase così drammatica – commenta Matteo Zorn, segretario regionale della sigla -, la nostra attenzione è concentrata sulla tutela dei lavoratori, vere vittime, insieme all’utenza, di una situazione che può avere risvolti gravi”. “Per quanto ci riguarda – prosegue – attendiamo l’evolversi delle indagini avendo come unico riferimento la tutela dei servizi e delle lavoratrici e dei lavoratori che non possono in alcun modo trovarsi a pagare il conto di una situazione sulla quale non hanno alcuna responsabilità”.

“In questa fase delicata – aggiunge il dirigente sindacale -, garantiremo loro la miglior tutela e la salvaguardia delle posizioni lavorative assicurando lo stesso rapporto stretto e di vigilanza continua che ha sempre caratterizzato la nostra azione per tutte le strutture, calendarizzando a stretto giro un incontro a livello regionale con la società anche alla luce dei rinnovati vertici amministrativi e, se necessario, anche con gli enti competenti”.

(Visited 60 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook